Ambrogio Artusi , la prima Guida della Valsassina

Condividi l'articolo

Volevo segnalare questo misterioso Artusi Ambrogio, la prima guida alpina ufficiale per i monti della Valsassina (precedente al Folat).
Ne parla brevemente la rivista S.E.L. nel lontano febbraio 1931.
Da allora il silenzio.
Ho trovato il suo nome su alcune guide alpine di fine ottocento-inizio novecento.
Sarebbe interessante avere qualche ulteriore notizia su questa figura importante per l’alpinismo in valle.
In allegato copertina rivista S.E.L, e articolo con sua foto +Annuario della sezione di Milano del Club alpino italiano del 1892 che lo segnala come guida.
Giancarlo Valera

Chi ne abbia notizie è pregato si mandare una email a info@unitervalsassina.it

Articoli correlati

A Mandello sulle tracce di Barbarossa

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             PASSEGGIATA D’AUTORE ALLA SCOPERTA DEL SISTEMA MUSEALE DELLA PROVINCIA DI LECCO 130 persone sulle tracce del Barbarossa a Mandello del Lario Grande successo per il…

Museo Cantar di Pietra a Tremenico

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             Riaperto il Museo Cantar di Pietra a Tremenico

La I Crociata raccontata da Del Teglio

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             Ha ragione il prof. Giuseppe Leone, già coltissimo insegnante di Italiano presso il corso serale del Parini di Lecco, e fondatore del gruppo teatrale Il…

Riapre il Museo di Premana

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             Finalmente ci siamo! Il Museo etnografico di Premana riapre le sue porte ai visitatori!Presso l’edificio del museo sarà presente, nei medesimi orari del museo, anche…

24 Maggio: ingresso nella “Fornace”

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             Il 24 Maggio 1915 l’Italia entrava ufficialmente nella “fornace” della I Guerra Mondiale, già iniziata nell’Agosto dell’anno precedente, e “il Piave mormorava calmo e placido…

1851: una ragazza morta per un fulmine a Cremeno e un’orsa sul Monte Legnone

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             Una corrispondenza per il giornale “Corriere del Lario” uscito il 30 Luglio 1851,da parte di A. (non sappiamo chi sia il redattore) . Pochenote stringate…