LA TROMBETTA DI MONET

Condividi l'articolo

Lo chiamano “trombetta della Madonna” forse a causa del bell’azzurro – viola dei petali. Ma anche “giglio africano” per le sue origini. Sta di fatto che l’agapanthus, uno dei fiori preferiti da Claude Monet (il pittore delle ninfee) che lo ha riprodotto in alcuni dipinti, è una dalle essenze vegetali più diffuse nei nostri giardini. Si chiama agapanthus dal greco “agape” (amore fraterno, convito d’amicizia) e “anthos” (fiore). Insomma, è il fiore dell’amore e dell’’amicizia sincera. È molto bello ma anche pericoloso perché possiede sostanze tossiche che possono produrre significative irritazioni della pelle. Meglio usare i guanti quando ve ne occupate.

Articoli correlati

A tutta birra !

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             Questa è una pannocchia di humulus lupulus. E quando vi scolate una buona birra bevete una notevole quantità di essenze prodotte da questa pianta che…

I FIORELLINI BIANCHI DI ATTILA

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             Belli e delicatamente candidi. Sono i fiori della Reynoutria Japonica, più nota come Poligono giapponese o Canna del Giappone. Pianta aliena, insomma, che sta invadendo…

LA PIANTA COL CIANURO

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             Ce n’è una gran quantità anche da noi. Lungo le cancellate e le reti dei giardini si possono notare a primavera inoltrata le sue fitte…

Il fiore del Formaggio

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             Con quest’erbetta dai leggiadri fiorellini bianchi si fa il formaggio. Non c’è niente da ridere. È proprio così. Lo dice il suo nome comune: caglio…

IL FIORE CON L’ELMO

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             Il nome è pomposo e oscuro, come spesso accade con l’onomastica botanica: galeopsis pubescens. Ma è comunemente nota come canapetta. Il fiore ricorda vagamente l’orchidea…

Il fiore del velcro

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             Quello riprodotta nella foto è il fiore del velcro. No, non sono in preda ai fumi dell’alcool. Lo capirete fra qualche riga. Si tratta della…