Una raccolta-firme da Azione per salvare il SSN

Condividi l'articolo

 Firma anche tu la petizione per salvare il Servizio Sanitario Nazionale

La sanità pubblica è un pilastro del nostro Stato e la sua salvaguardia è la prima battaglia fatta da Azione a novembre 2019. Ancor prima del Covid, ancor prima che fosse così chiaro a tutto il Paese che il settore sanitario stava collassando.

Oggi, quattro anni dopo, la situazione è addirittura peggiorata. Abbiamo vissuto una situazione drammatica nel 2020 e dopo aver celebrato dai balconi gli infermieri come i nostri “angeli” e definito i medici in prima linea “eroi”, ci siamo nuovamente dimenticati di loro.

È una cosa indegna per questo Paese e noi non ci stancheremo di ribadirlo tutti i giorni.

Per questo poche ore fa abbiamo lanciato una petizione, perché la salvaguardia del Servizio Sanitario Nazionale deve diventare una battaglia del Paese, trasversale, e vi chiedo di sottoscriverla. Non possiamo vedere sgretolarsi la prima conquista del welfare italiano.
FIRMA LA PETIZIONE

Ci sono quattro milioni di italiani che non possono permettersi cure private. In troppi rinunciano a farlo. Ed è una cosa che non può lasciarci indifferenti.

La nostra proposta è molto chiara: ogni euro disponibile deve essere utilizzato per risollevare il Servizio Sanitario Nazionale, perché siamo un Paese longevo, ma anche pieno di malattie croniche, con un reddito bassissimo e persone che sono in grande difficoltà. (QUI puoi trovare le nostre proposte nel dettaglio, per risollevare i pronto soccorso e per ridurre le liste d’attesa).

Per questo dobbiamo firmare tutti, impegnarci tutti. Nella mia intervista di poco fa a SkyTg24 racconto perché è tanto importante anche il tuo contributo.

Ogni firma è preziosa.

FIRMA LA PETIZIONE

Articoli correlati

A Lecco il Congresso di Oceanologia

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             Acqua: elemento vitale, risorsa essenziale. Condividere la conoscenza per affrontare il cambiamento. Dal 24 al 28 giugno prossimi, nella sala don Ticozzi di Lecco, si…

Una donna alla guida dell’Università Cattolica di Milano

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             BECCALLI NOMINATA RETTRICE UNIVERSITÀ CATTOLICA, PRESIDENTE FONTANA: DONNA DI GRANDE VALORE, REGIONE LOMBARDIA PRONTA A COLLABORARE “Mi complimento con la professoressa Elena Beccalli per la…

A Bergamo la Consulta per il Dialogo Interreligioso

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             Si è insediata ieri a Bergamo, nella chiesa degli Ex Ospedali Riuniti, la Consulta regionale per l’integrazione e la promozione del dialogo interreligioso, presieduta per…

Anche la Valsassina nei progetti di Servizio Civile

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE: PRESENTATI PROGRAMMI E PROGETTI La Provincia di Lecco ha depositato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Gioventù e del Servizio…

Trasporto bici anche in Pullman

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             Trasporto bici anche in Pullman

6 Giugno 1944, Il Giorno più lungo

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             Certamente oggi è un giorno storico, che ha segnato lo svolgimento della II Guerra Mondiale: ottanta anni dal “Giorno più lungo” il D-DAY , lo…