LEGGERMENTE 2024 OSPITA GINO CECCHETTIN

Condividi l'articolo

Il 9 aprile incontrerà le scuole e presenterà il libro “Cara Giulia. Quello che ho imparato da mia figlia

Nel ricco programma di Leggermente 2024 (manifestazione di promozione della lettura organizzata da Assocultura Confcommercio Lecco) annunciato la scorsa settimana, si aggiunge un appuntamento di spessore rivolto alle scuole secondarie di I e II grado. Martedì 9 aprile alle ore 10 presso il Cenacolo Francescano di piazza Cappuccini a Lecco, Gino Cecchettin presenterà il libro “Cara Giulia. Quello che ho imparato da mia figlia”, scritto insieme a Marco Franzoso e edito da Rizzoli. Al centro del volume le parole di un padre che ha scelto di non restare in silenzio. Il libro – un appello potente alle famiglie, alle scuole e alle istituzioni – è parte di un progetto più ampio a sostegno delle vittime di violenza di genere. “Cara Giulia, tu avresti voluto una società fatta di persone che reagiscono positivamente alle difficoltà, che non si lasciano mai sopraffare dalla negatività e dalla violenza. Questo significa restare umani”, ha dichiarato il padre, che sta girando l’Italia per raccontare la storia di sua figlia, ennesima vittima di femminicidio.
Giulia Cecchettinè stata uccisa dal suo ex fidanzato lo scorso 11 novembre. Aveva ventidue anni. La settimana successiva avrebbe dovuto laurearsi in Ingegneria biomedica. Le interessava l’aspetto umano di quella facoltà scientifica, la possibilità di offrire, col proprio lavoro, un supporto psicologico da dare a chi, dopo un intervento, sarebbe stato costretto a portare una protesi.

Proprio per onorare la memoria di Giulia, Gino Cecchettin ha deciso di impegnarsi in prima persona. I proventi netti di Gino Cecchettin derivanti dai diritti d’autore del libro serviranno per sostenere “Fondazione Giulia” e per aiutare le associazioni del territorio che si occupano di violenza. “Ho scritto questo libro perché vorrei che non suc­cedesse ad altri. E se le mie domande e i miei pensieri dovessero salvare o aiutare anche una sola persona, avrei compiuto qualcosa di importante e utile”.
L’incontro, destinato in primis agli studenti, è comunque aperto al pubblico, previa prenotazione sul sito di Leggermente.

Articoli correlati

Dieci anni dalla scomparsa di Mario Cerati

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             Ripubblico l’articolo già pubblicato nel 2021 su valbiandino.net Ricordo che di Mario Cerati ne parleremo nell’incontro che ci sarà mercoledi 24 marzo presso la Comunità…

Una mostra sulla Transumanza a Lecco

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             Venerdì 19 al Palazzo delle Paure l’inaugurazioneSarà inaugurata questo venerdì 19 aprile alle 18 nella sala conferenze di Palazzo delle Paure la mostra fotografica “Transumanza”…

In difesa delle Donne, un libro del Cinquecento

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             Siamo lieti di annunciare l’uscita, e la disponibilità presso la Libreria Parole nel tempo (Via Partigiani 19, Lecco) dell’edizione in lingua inglese, pubblicata negli Stati…

Benenati: le “Ragazze fantasma”

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             Proprio nei giorni in cui il tema della sicurezza sul lavoro è di grande attualità (mi riferisco all’esplosione nella diga di Suviana sul lago, che…

Il Grrigna Comics riparte con TEX

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             Sabato 13 aprile 2024 Lecco, Biblioteca Civica – ore 16.30 TEX, 76 ANNI E ANCORA IN SELLASalotto con il disegnatore Claudio Villa Il GRRRigna Comics…

Mostra ‘800 lombardo a Monza

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             ORANGERIE, REGGIA DI MONZA E MUSEI CIVICI DI MONZADAL 13 APRILE AL 28 LUGLIO 2024LA MOSTRA 800 LOMBARDO.Ribellione e conformismo, da Hayez a Previati L’esposizione…