Il Grrigna Comics riparte con TEX

Condividi l'articolo


Sabato 13 aprile 2024

Lecco, Biblioteca Civica – ore 16.30

TEX, 76 ANNI E ANCORA IN SELLA
Salotto con il disegnatore Claudio Villa

Il GRRRigna Comics si prepara alla sua seconda edizione. Tra il 31 maggio e il 2 giugno prossimi il Festival diffuso del fumetto in Valsassina vedrà la partecipazione di fumettisti di fama, disegnatori, sceneggiatori ed editori da tutta Italia. Non mancheranno laboratori, occasioni di gioco, divertimento e musica. E per avvicinarsi alla tre-giorni e presentare la kermesse agli appassionati sono in calendario una serie di eventi pre-festival in tutto il territorio della Provincia di Lecco.

Si parte proprio dal capoluogo, in collaborazione con la Biblioteca civica “U.Pozzoli”, per un incontro ad ingresso gratuito con Claudio Villa, celebre copertinista di Tex, nonché padre grafico di Dylan Dog.

Claudio Villa è stato l’ospite d’onore della prima edizione del GRRRigna Comics e proprio lui taglierà il nastro di questo percorso di avvicinamento alla manifestazione del 2024. L’appuntamento – sabato 13 aprile alle 16.30 alla biblioteca di Lecco – è dedicato a Tex, fenomeno letterario a cui le matite di Villa sono indissolubilmente legate da ormai 40 anni. Superate le 75 primavere infatti la serie a fumetti ideata da Gianluigi Bonelli e Aurelio Galeppini continua a raccogliere l’affetto di lettori di ogni età, e chiacchierando con Claudio Villa si andrà alla scoperta dei segreti di questo successo, ma anche del complesso lavoro che permette di realizzare un albo a fumetti.

In un contesto in cui la “nona arte” viene evocata in modo seriale, con la riproposizione del medesimo format e accostata ad altri settori dell’intrattenimento, il GRRRigna Comics esprime la volontà di rimettere al centro il fumetto e valorizzare le persone professionalmente coinvolte offrendo momenti di incontro ravvicinati con il pubblico.

Il festival – organizzato da La Fucina Associazione Culturale APS – è quindi una proposta innovativa che vuole restituire il ruolo culturale che il fumetto nei decenni ha assunto ma che negli ultimi anni ha lasciato il passo alla semplicistica visione di opera di intrattenimento.

Il programma della seconda edizione verrà illustrato poco a poco nelle prossime settimane ma la locandina è già un indizio di ciò che attende gli appassionati. L’illustrazione è infatti realizzata da Stefano Turconi, appositamente per il festival di cui sarà uno dei protagonisti.
­
­

Articoli correlati

A Mandello sulle tracce di Barbarossa

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             PASSEGGIATA D’AUTORE ALLA SCOPERTA DEL SISTEMA MUSEALE DELLA PROVINCIA DI LECCO 130 persone sulle tracce del Barbarossa a Mandello del Lario Grande successo per il…

Museo Cantar di Pietra a Tremenico

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             Riaperto il Museo Cantar di Pietra a Tremenico

La I Crociata raccontata da Del Teglio

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             Ha ragione il prof. Giuseppe Leone, già coltissimo insegnante di Italiano presso il corso serale del Parini di Lecco, e fondatore del gruppo teatrale Il…

Riapre il Museo di Premana

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             Finalmente ci siamo! Il Museo etnografico di Premana riapre le sue porte ai visitatori!Presso l’edificio del museo sarà presente, nei medesimi orari del museo, anche…

24 Maggio: ingresso nella “Fornace”

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             Il 24 Maggio 1915 l’Italia entrava ufficialmente nella “fornace” della I Guerra Mondiale, già iniziata nell’Agosto dell’anno precedente, e “il Piave mormorava calmo e placido…

1851: una ragazza morta per un fulmine a Cremeno e un’orsa sul Monte Legnone

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             Una corrispondenza per il giornale “Corriere del Lario” uscito il 30 Luglio 1851,da parte di A. (non sappiamo chi sia il redattore) . Pochenote stringate…