CARO AFFITTI A LECCO E SPOPOLAMENTO IN MONTAGNA

Condividi l'articolo

POLITICHE ABITATIVE E CARO-AFFITTI LECCO, ZAMPERINI (FDI): RILANCIO DELL’HOUSING SOCIALE A TUTELA DELLE FRAGILITÀ E DELLE FAMIGLIE. INCENTIVI PER AFFITTI A LUNGO TERMINE. RISCHIO SPOPOLAMENTO SEMPRE PIU’ ALTO IN MONTAGNA E SUL LAGO CON AUMENTO DE-RESIDENZIALITA’.

In provincia di Lecco, sarebbero circa 65.620 le case non occupate, di cui 5425 quelle presenti nel capoluogo per un’incidenza del 20,2%. In ben 30 Comuni su 84, l’incidenza di queste abitazioni supererebbe il 50%, come ad esempio Varenna (757 abitazioni non occupate su 1145 totali 66,1%), Bellano (60,8%), Oliveto Lario (63,5%), Dervio (53,3%) e Lierna (50%). Eclatanti i casi valsassinesi di Moggio con 2074 abitazioni non occupate su un totale di 2320 per un’incidenza del 89,4%, di Casargo (82,2%) e di Barzio (80,1%). I tre comuni che presentano la situazione migliore, sarebbero Lomagna (14,2%), Verderio (15,1%) e Garlate (15,1%).

Sull’argomento è intervenuto il Consigliere Regionale lecchese, Giacomo Zamperini.

«Per ben comprendere questo fenomeno che sta prendendo sempre più piede nella nostra provincia, bisogna distinguere le ragioni che portano a questi numeri, talvolta impressionanti, come nel caso di Moggio. Se da una parte le case non occupate corrispondono a seconde abitazioni, o a case vetuste e con costi di ristrutturazione troppo elevati per i proprietari, dall’altra, penso all’esempio di Varenna, questi numeri sono dovuti alla de-residenzialità indotta dal fenomeno dell’affitto breve. Questo si verifica quando i cittadini sacrificano la residenza per affittare la propria casa ai turisti. Si scommette, quindi, sul fenomeno delle case vacanza ma con il rischio di perdere abitanti e dunque servizi. Lo spopolamento va contrastato e, per questo, vanno incentivate le locazioni a lungo termine.» Ha commentato Giacomo Zamperini, componente della IX Commissione Sostenibilità sociale, casa e famiglia di Regione Lombardia.

Attraverso il Piano regionale dei servizi abitativi 2022-2024 per Lecco e il suo territorio sono previste risorse per complessivamente 15,6 milioni di euro così ripartiti: 900.000 euro per la ‘Sostenibilità del sistema’, 2,7 milioni di euro per il ‘Welfare abitativo’, 4,8 milioni e altri 7,2 milioni per la cura del patrimonio. Le assegnazioni per Aler Bergamo-Lecco-Sondrio nel 2022 hanno avuto un incremento del 55% rispetto al 2021, passando dalle 184 unità a 285.

«Un piano innovativo – Ha commentato Giacomo Zamperini – che si basa su cinque elementi fondamentali: sostenibilità, welfare abitativo, cura del patrimonio, rigenerazione urbana e, più importante di tutti, l’housing sociale. Fondamentale, infatti, è il rilancio dell’housing sociale che può rappresentare una risposta concreta alle fragilità ed alle esigenze abitative espresse da significative fasce della popolazione, come ad esempio le famiglie, specialmente quelle numerose e le giovani coppie, o in particolari zone della provincia, come quelle montane. Su questo tema, Regione Lombardia si è già adoperata ampiamente, attraverso un bando specifico da circa 14 milioni di euro, per andare incontro alle esigenze non solo di cittadini indigenti, ma anche di quei nuclei familiari che hanno un ISEE troppo alto per accedere alle graduatorie Aler e al tempo stesso troppo basso per il mercato privato.»
Infine, sulla situazione degli affitti, ha poi concluso.

«È importante, inoltre, prendere seriamente in considerazione il tema di quei proprietari di casa che decidono di affittare per lunghi periodi. Purtroppo, essi sono ancora troppo poco tutelati, e rischiano di ritrovarsi in casa propria inquilini disonesti che non se ne vanno e non pagano quanto dovuto. L’assurdità è che, pur non incassando i soldi dell’affitto, il proprietario si sobbarca gli oneri di gestione e le utenze, i tributi legati all’immobile ed anche i costi dei procedimenti per ottenere lo sfratto e procedere allo sgombero dell’immobile indebitamente occupato. Purtroppo, temo che anche questo fattore contribuisca a preferire affitti brevi a quelli lunghi.»
 

Articoli correlati

A Lecco il Congresso di Oceanologia

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             Acqua: elemento vitale, risorsa essenziale. Condividere la conoscenza per affrontare il cambiamento. Dal 24 al 28 giugno prossimi, nella sala don Ticozzi di Lecco, si…

Una donna alla guida dell’Università Cattolica di Milano

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             BECCALLI NOMINATA RETTRICE UNIVERSITÀ CATTOLICA, PRESIDENTE FONTANA: DONNA DI GRANDE VALORE, REGIONE LOMBARDIA PRONTA A COLLABORARE “Mi complimento con la professoressa Elena Beccalli per la…

A Bergamo la Consulta per il Dialogo Interreligioso

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             Si è insediata ieri a Bergamo, nella chiesa degli Ex Ospedali Riuniti, la Consulta regionale per l’integrazione e la promozione del dialogo interreligioso, presieduta per…

Anche la Valsassina nei progetti di Servizio Civile

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE: PRESENTATI PROGRAMMI E PROGETTI La Provincia di Lecco ha depositato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Gioventù e del Servizio…

Trasporto bici anche in Pullman

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             Trasporto bici anche in Pullman

6 Giugno 1944, Il Giorno più lungo

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo             Certamente oggi è un giorno storico, che ha segnato lo svolgimento della II Guerra Mondiale: ottanta anni dal “Giorno più lungo” il D-DAY , lo…